I.P.E. ASSOCIAZIONE NAZIONALE INGEGNERI PER LA PREVENZIONE E LE EMERGENZE

L’I.P.E. è un’associazione su base volontaria composta da: Consiglio Nazionale degli Ingegneri; Ordini Territoriali; Consulte o Federazioni Regionali degli Ordini degli Ingegneri; Associazioni di Volontariato, Enti Locali, Enti Morali; tutte le Istituzioni disposte a concorrere al perseguimento degli scopi sociali; persone fisiche e giuridiche e Enti che abbiano acquisito particolari meriti nei settori di riferimento (soci onorari).

L’I.P.E. opera a fini di solidarietà civile, sociale e culturale per fornire interventi e consulenze qualificate nell’ambito delle competenze tecniche dell’Ingegneria a servizio e tutela della collettività e dell’ambiente, sia in fase di prevenzione che per gli interventi nelle emergenze di Protezione Civile.

L’I.P.E. in accordo con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri individua le forme di collaborazione più idonee, conformemente al protocollo d’intesa vigente tra C.N.I. e Dipartimento Nazionale di Protezione Civile o quelli che sottoscriverà con altri enti istituzionali o associazioni.

L’I.P.E. si avvale delle strutture del C.N.I. quali, ad esempio, il Centro Studi, la Scuola Superiore di Formazione e le altre emanazioni del Consiglio Nazionale, con cui coopera per sensibilizzare gli Ingegneri iscritti all’Albo sui temi del Volontariato, della Protezione Civile, della Sicurezza e Prevenzione.

L’I.P.E. provvede alla Formazione, l’aggiornamento e il coinvolgimento professionale degli ingegneri sulle tematiche tecniche di competenza della Protezione Civile, delle istituzioni e delle associazioni preposte alla salvaguardia del patrimonio pubblico e privato, alla sicurezza del cittadino, del territorio e dell’ambiente.

L’I.P.E. promuove studi, ricerche, seminari, attività di sperimentazione ed elaborazione di progetti pilota, valutazioni e pareri e ogni altra iniziativa volta alla divulgazione dello sviluppo scientifico, giuridico, culturale ed economico negli specifici settori della Protezione Civile, del rischio sismico, del rischio ambientale e della messa in sicurezza del territorio.

 

L’I.P.E. si articola nella seguente organizzazione territoriale:

  • Consiglio Direttivo (C.D): è l'organismo nazionale che ha il compito di attuare le finalità statutarie dell'Associazione e di realizzare le attività previste dall'art. 5 dello statuto sia a livello nazionale che in ambito locale, attraverso le articolazioni territoriali;
  • Coordinamento Nazionale (C.N): è un organismo costituito dal C.D. e da tutti i Coordinatori Regionali ed ha lo scopo di armonizzare l'attività operativa ed amministrativa dell'Associazione nelle diverse regioni;
  • Coordinamento Regionale (C.R): è costituito dai Responsabili Operativi (R.O.) delle Sezioni Operative costituite presso gli Ordini Territoriali;
  • Sezioni Operative (S.O.): sono istituite dagli Ordini Territoriali degli Ingegneri aderenti all'Associazione con un numero minimo di 10 operatori, tra gli ingegneri iscritti al rispettivo Albo dell'Ordine Territoriale, aderenti su base volontaria con l'obbligo di formazione, eventualmente suddivisi in gruppi specialistici secondo le aree di rischio individuate dal DPC. Sono coordinate da un Responsabile Operativo (R.O.).

Log in